Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Il Mondo Creativo di Alberto Savinio - Seconda Parte

Data:

09/04/2018


Il Mondo Creativo di Alberto Savinio - Seconda Parte

Live! From the Autobiographical to the Philosophical: Alberto Savinio's "Vita dell’uomo"

With Luciano Chessa and Luca Valentino

A U.S. Premiere

 

Il secondo evento presenta l’opera di Alberto Savinio La vita dell' Uomo, che ha debuttato nel 1951 a Milano al Teatro La Scala, in una produzione allestita dallo stesso autore. Anche se inteso come una chiave per accedere alla storia personale dell’artista, il balletto ironicamente illustra il ciclo di vita di un "ciascuno"- dalla nascita alla scuola, dall'amore al disinganno, ed infine dal sogno alla morte. Lungo il suo cammino, il protagonista incontra caratteri ripresi dai dipinti e dalle opera teatrali precedenti dall'artista, compresi gli uomini d’affari dalle teste di animali, e i genitori, in forma di "Poltrona-Mamma" e "Poltrona-Papà", attualmente in mostra nell’installazione del CIMA.
La serata prevede la premiere americana delle scene principali del balletto, eseguite al pianoforte da Luciano Chessa. La proiezione di diapositive con una selezione dei disegni di Savinio per i costumi e le scenografie fornirà il contesto visivo, mentre Luca Valentino, esperto conoscitore del lavoro teatrale dell’artista, fornirà un commento approfondito sul complesso dell’opera di Savinio.

Luciano Chessa è compositore, Direttore d’orchestra, artista, pianista e storico della musica specializzato nel novecento italiano e nel xx. secolo.

Luca Valentino è Professore di Arti Drammatiche presso il Conservatorio di Musica di Alessandria, dove è anche il direttore artistico della Scatola Sonora, un festival internazionale di opera su scala ridotta e teatro musicale, che prende il nome da una collezione di scritti di Alberto Savinio.

LINK

 

Informazioni

Data: Lun 9 Apr 2018

Orario: Dalle 18:00 alle 20:00

Organizzato da : IIC

In collaborazione con : CIMA

Ingresso : Libero


Luogo:

Istituto Italiano di Cultura di New York

1766