Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Giovanni Guidi - Piano Solo

Data:

11/06/2019


Giovanni Guidi - Piano Solo

Il musicista e compositore Giovanni Guidi, talento riconosciuto del Jazz italiano, si esisbisce in una rara performance di piano solo.

Guidi nasce a Foligno nel 1985. Frequentando i seminari estivi di Siena, viene notato da Enrico Rava, che lo inserisce nel gruppo Rava Under 21, trasformatosi in seguito in Rava New Generation. Con quest’ultimo gruppo ha inciso nel 2006, nel 2010 e nel 2016 tre Cd per l’Editoriale l’Espresso.

Attualmente, oltre alla collaborazione con Enrico Rava, al duo “Closer” con Daniele Di Bonaventura al bandoneon, al trio con Matthew Herbert ed Enrico Rava, al gruppo ” Drive” con cui si esibisce al fender rhodes insieme a Joe Rehmer al basso elettrico e Federico Scettri alla batteria e con cui ha pubblicato il disco omonimo per l’Auand Records nel Maggio 2018 , al quintetto ” Not A What” che co-dirige con Fabrizio Bosso e che comprende Aaron Burnett al sax tenore, Dezron Douglas al contrabbasso e Joe Dyson alla batteria, è leader di propri gruppi : il trio con Thomas Morgan e Joe Lobo, a cui, nell’album ” Avec Le Temps” (ECM)  si sono aggiunti Francesco Bearzatti al sax tenore e Roberto Cecchetto alla chitarra, ai Gam Scorpions, gruppo che ha costituito insieme ad alcuni richiedenti asilo provenienti da Gambia e Senegal.

Guidi si è esibito in vari importanti festival Jazz nazionali ed internazionali. Il primo album a suo nome “Tomorrow Never Knows” è stato pubblicato nell’agosto ’06 per l’etichetta giapponese VENUS e recensito con cinque stelle dal mensile Swing Journal. Successivamente ha pubblicato quattro album con l’etichetta CAM JAZZ : i primi due “ Indian Summer “ e “ The House Behind This One” in quartetto, “The Unknown Rebel” con una formazione allargata a dieci elementi e “ We Don’t Live Here Anymore”, registrato a New York con Gianluca Petrella, Michael Blake, Thomas Morgan e Gerald Cleaver. È del 2013 il primo album registrato a suo nome per la prestigiosa ECM di Monaco: “City Of Broken Dreams” inciso in trio con Thomas Morgan e Joao Lobo, cui sono seguiti ” This Is The Day” sempre in trio e “Ida Lupino” con Louis Sclavis, Gianluca Petrella e Gerald Cleaver. Per la stessa etichetta aveva precedentemente inciso due album con Enrico Rava: “Tribe” e “ On The Dance Floor”.

Ha vinto poi vari premi tra cui il referendum Top Jazz indetto dalla rivista Musica Jazz, come miglior nuovo talento 2007 e con l’album ” Ida Lupino” si è aggiudicato il premio come miglior disco italiano del 2016. Nel giugno dello stesso anno ha pubblicato l’album “Rebel Band” per l’Editoriale L’Espresso nell’ambito della collana dedicata ai più importanti jazzisti italiani. Nel luglio 2017 ha compiuto un lungo tour europeo con l’ Enrico Rava – Tomasz Stanko Quintet. Nel Maggio 2018 ha girato l’Europa con ” Salida ” insieme a David Virelles, Dezron Douglas e Gerald Cleaver e a luglio dello stesso anno ha compiuto un intenso tour con “Not A What”. In Agosto si è invece esibito in piano solo in Cile, Uruguay, Argentina e Brasile. In Autunno ha compito un lungo tour Europeo nel Rava – Lovano Quintet.

Informazioni

Data: Mar 11 Giu 2019

Orario: Dalle 18:30 alle 20:30

Organizzato da : ICI

Ingresso : Libero


Luogo:

Istituto Italiano di Cultura di New York

1860