Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

La vita dell’altro. Svevo, Joyce: un’amicizia geniale – Presentazione libro

Svevo Terrinoni cover

L’Istituto è lieto di ospitare una conferenza di Enrico Terrinoni per presentare il suo libro La vita dell’altro. Svevo, Joyce: un’amicizia geniale (Bompiani editore, agosto 2023).

Istituto Italiano di Cultura
686 Park Avenue, NY
2 novembre, 2023 | ore 18:00

RSVP a iicny.rsvp@gmail.com
Indicando: “Svevo e Joyce”

Il libro è il racconto inedito di un’amicizia molto speciale tra due dei grandi scrittori del Novecento. Joyce, irlandese abbastanza ribelle che arriva in Italia perché ama la lingua e la cultura italiana, ma anche per fuggire da un’Irlanda sotto il doppio giogo dell’Impero britannico e della Chiesa cattolica, e un signore di mezz’età, di origini ebraiche, che ha lavorato a lungo in banca e ora lavora nell’industria di vernici della famiglia della moglie.

Joyce viene ad insegnare inglese, ed a Trieste si distingue subito per i suoi comportamenti poco ortodossi: gira per le osterie, si ubriaca, discetta di letteratura, scrive. Svevo, bonario uomo di famiglia, si accorge di lui e inizia a frequentarlo, prima da allievo, poi da amico. Dall’incontro nasce qualcosa. Si scambiano gli scritti e ammirano le rispettive opere. Passeggiano e discutono di mille argomenti. Svevo aiuta spesso un Joyce sempre in bolletta, e questi ricambierà la sua generosità contribuendo a farlo diventare un caso letterario internazionale.

Le loro storie si incrociano, e ci parlano di un’amicizia profonda, non soltanto di affinità. E si intrecciano in un curioso entanglement quantistico anche le loro opere, capaci di dialogare da posizioni distanti su temi condivisi e segreti.

***

Enrico Terrinoni è Professore distaccato del Centro Interdiciplinare “B. Segre”, Accademia Nazionale dei Lincei e Professore ordinario di Letteratura inglese all’Università per Stranieri di Perugia. Ha tradotto opere di Joyce, Wilde, Orwell, Shaw, Hawthorne e tanti altri, vincendo numerosi premi. È anche il traduttore delle opere di Michael D. Higgins, Presidente d’Irlanda. Tra le sue opere Occult Joyce. The Hidden in Ulysses (2008), James Joyce e la fine del romanzo (2015), Oltre abita il silenzio. Tradurre la letteratura (2019) e Su tutti i vivi e i morti. Joyce a Roma (Premio della giuria – Premio Francesco De Sanctis; Premio della giuria – Premio Viareggio-Rèpaci). Il suo Ulisse bilingue annotato (Bompiani 2021) ha vinto il Premio Internazionale Capalbio per la traduzione nel 2022.

Prenotazione non più disponibile

  • Organizzato da: IIC-NY